Notizie da Otranto

Calci e pugni alla compagna. Dopo l’ultima lite in manette un 40enne

Un uomo di Otranto è accusato di aver pestato la donna nella mattinata e nella nottata di venerdì. Ma gli episodi si sarebbero verificati anche in estate

Foto di repertorio

OTRANTO – Calci e pugni contro la compagna. E non era il primo episodio.Un uomo finisce in carcere dopo una violenta lite fra le mura domestiche, terminata senza ulteriori conseguenze grazie all’intervento della polizia. Un 40enne, che svolge saltuariamente l'attività di muratore, è stato infatti fermato a Otranto, dagli agenti del commissariato locale. Tutto è cominciato nella nottata di San Martino, quando fra i due è scoppiato un diverbio sfociato in una aggressione.

La vittima, una sua coetanea, è stata medicata, dopo le percosse, riportando lesioni giudicate guaribili nell’arco di una settimana. La donna ha denunciato, di essere stata picchiata più volte con calci e pugni sia nella giornata di venerdì, che durante la notte, dal proprio compagno. Per poi raccontare di essererimasta coinvolta in altri, precedenti episodi, risalenti all’estate scorsa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contattato il pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce,gli agenti di polizia del commissariato idruntino hanno stretto le manette ai polsi del 40enne, ora trasferito presso il carcere di Borgo San Nicola, a Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento