Notizie da Otranto

Il kayak si ribalta in mare e uomo scompare per ore: torna a riva a nuoto

Sono tre gli interventi della guardia costiera tra la notte e l’alba di oggi: a Porto Badisco, Gallipoli e Ugento

Foto di repertorio

PORTO BADISCO (Otranto) – Tre operazioni di soccorso, nella notte, tra Ionio e Adriatico. La scorsa notte, infatti, i militari delle capitanerie di porto di Gallipoli e Otranto, sono stati impegnati in tre distinte operazioni. Quasi in contemporanea, infatti, sono giunte due segnalazioni: una da Porto Badisco, relativa a un uomo disperso a bordo di un kayak, l’altra dalle marine di Ugento per due diportisti in difficoltà.

Il primo, uscito sull’imbarcazione nel pomeriggio, non aveva mai fatto rientro. Gli altri due, invece, sono rimasti incagliati col natante su uno scoglio. Gli uomini in divisa di Otranto sono partiti con la motovedetta alla ricerca del disperso. Mentre la motovedetta della capitaneria di porto di Gallipoli ha raggiunto la barca incagliata  nelle acque dello Ionio.

E’ stata una pattuglia della polizia, intorno all’una di notte, ad avvistare lo sportivo di cui si erano perse le tracce. Dopo essersi capovolto col kayak, ha raggiunto al buio e a nuoto la riva. In salvo anche i due diportisti e un terzo, raggiunto all’alba di oggi, nello specchio d’acqua antistante Gallipoli, a causa della sua imbarcazione in avaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’auto finisce nella scarpata: muore 30enne mentre si reca al lavoro

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • “Non sopporto più mia moglie, al mare per rilassarmi”. E’ fra i 103 nuovi denunciati

  • Puglia, sale a 786 il numero dei contagi. In provincia di Lecce altri 17

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • Casi accertati: incremento di 120 in Puglia, 29 per la provincia di Lecce

Torna su
LeccePrima è in caricamento