menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Otranto Today

Orrore a Otranto: spunta un cimitero di resti di animali nella fitta boscaglia

La segnalazione corredata da immagini non lascia spazio a dubbi. E' una vera e propria discarica abusiva derivante dalla macellazione, forse persino abusiva, di ovini e bovini, quella scoperta ai margini della strada statale 695. Qualcuno usa il sito per smaltire

OTRANTO – Se non è un cimitero, poco ci manca. La segnalazione giunge da Otranto. Corredata da eloquenti immagini. E’ una vera e propria discarica abusiva di rifiuti speciali quella che si para davanti agli occhi del passante che, lasciati i percorsi abituali, decidesse di addentrarsi fra la boscaglia ai margini della strada statale 695, poco dopo la zona artigianale della “Città dei Martiri”.

Fra rocce, sottobosco e una fitta selva di alberi, ecco comparire alcune buste nere di plastica. Le classiche usate per la spazzatura. Alcune anche in parte interrate. Dentro, resti di animali, in particolare ovini e bovini. Ossa, teschi, frattaglie in qualche caso in via di decomposizione da non molto tempo. Sintomo evidente che il passaggio è recente.

Ma chissà da quanto tempo, in realtà, quella località, semiprotetta da occhi indiscreti, è usata da qualcuno per abbandonare prodotti che, evidentemente, dovrebbero essere trattati in ben altra maniera. Ma ogni tipo di smaltimento ha un costo e così non tutti decidono di seguire le normative. Basti vedere quanti laterizi vengono abitualmente abbandonati ogni giorno nelle campagne salentine e nelle periferie di ogni paese.

Solo che per i sottoprodotti animali, cioè gli scarti della macellazione, la tracciabilità rende più complicato per un commerciante lo smaltimento illegale. Vi sono registro di carico e scarico da colmare, formulari in cui inserire tipologia del rifiuto.

La materia è regolamentante dal testo unico ambientale, legge 152, che comporta la denuncia penale se il rifiuto proviene da un’attività commerciale e una sanzione amministrativa se invece a gettarlo è un privato.

Ma in questo caso è forse più plausibile pensare a una vera e propria attività di macellazione clandestina, che quindi dà corpo a un altro reato. E’ un’ipotesi, certo, ma da non prendere sottogamba. Il business nel settore, che deriva in particolare dai furti di bestiame, è sempre molto altro.

Di certo, in questi giorni più di qualcuno s’è accorto di quelle frattaglie. La località precisa si raggiunge sul lato destro della strada, a partire dal primo viadotto, per chi proviene da Porto Badisco. L’odore di decomposizione era forte, l’aria ammorbata. E sembra anche, da indiscrezioni, che via un’indagine in corso. Le autorità dovrebbero accertare a breve provenienza e responsabili dell’abbandono del materiale di scarto.    

Potrebbe interessarti

Commenti (13)

  • Ma dove vanno a finire gli 835 MILIARDI di Euro spesi " PER IL BENE DEL PAESE " ? Come mai nelle altre Nazioni Europee non si sentono di questi scempi ? Come mai il Progresso quoi al SUD tarda ad arrivare ? Eppure i Miliardi PUBBLICI vengono Stanziati... https://it.wikipedia.org/wiki/Spesa_pubblica#Spesa_pubblica_in_Italia

  • Se non fosse diffusa la notizia sarebbe stato meglio per monitorale la zona è prendere questi parassiti che vendono la carne senza controllo sanitario per non pagare tasse ma non solo rischiano i consumatori malattie gravi non essendo carni controllate dai sanitari venatori non ci sono parole per fortuna sono vegetariano grazie ai consigli del grande medico Veronesi vi consiglio di evitare di mangiare carne per stare bene come saluto più evitare tutto questo commercio contro il massacro cattivissimo degli animali scusate gli errori

  • In tanti sono convinti che l'ambiente da tenere pulito si fermi all'uscio di casa, strade, piazze e circondario, non sentendosi proprietari, non gli appartiene e quindi sono da insozzare. Questa è una faccia di quella cultura che dovrebbe essere inculcata sin dalla scuola dell'infanzia, i bambini sono più pronti a recepire e mettere subito in atto quel vivere civile necessario alla convivenza. Inviterei alla lettura di questo articolo tutti quelli che si sono sentiti offesi dall'esclusione di Lecce come capitale della cultura.

  • Io credo che un controllo serio......ma veramente serio di tutti gli allevatori vicini alla zona d'interesse, sortirebbe qualche altra "bella" novità!!!

  • Che vergogna...ma dove vivono queste persone? Nelle caverne? Inciviltà allo stato puro e tanta rabbia personale....

  • Dexter Morgan è vivo e si nasconde a Otranto.

  • Buonasera a tutti. Inizio con raccontarvi una piccola e amara storia. Tempo fa una coppia di turisti austriaci decide di trascorrere una settimana di vacanza in un agriturismo della costa ionica del Salento. Arrivano in mattinata nella struttura e il tempo di sistemarsi decidono armati di biciclette di avventurarsi nella colorata campagna salentina. Tempo un'oretta e i due ritornano indietro, saldano la settimana e scappano via motivando la loro fuga con la quantità e varietà di rifiuti che hanno dovuto vedere. Fermo restando che parliamo di cittadini provenienti da un territorio fatto di sentieri di montagna, boschi di eucalipto e con una cultura dell'ambiente diversa dalla nostra ma successe la stessa cosa a me quest'estate, prendo i miei cani, vado a piedi sulla collinetta del mio paese e il tempo di rendermi conto ció che respiravo io e i miei quadrupedi facesse più male che altro mi avvio verso casa dispiaciuto del fatto che anni prima la situazione era ben diversa. Ma pensiamo davvero di essere furbi non rispettando le piú elementari regole sullo smaltimento dei rifiuti? Ne siamo proprio sicuri?

  • Se si ripulisce questo supermercato per cani randagi,chi darà loro da mangiare poi? E non si potrebbe fare una legge per punire coloro che dovrebbero controllare il territorio e non vedono mai niente? Il nostro bel Salento è veramente messo male e sarà sempre peggio con questo sistema che è ben noto ,non funziona.

  • qualcuno può spiegarmi l'utilità della polizia provinciale? esistono interventi fatti dalla polizia provinciale per contrastare fenomeni di deposito illegale di rifiuti?

    • La polizia provinciale si occupa solo ed esclusivamente di fare cassa con gli autovelox. Sono stati addestrati per questo

  • un'altra medaglia di m.....a per questo territorio

  • Sarebbe una buona cosa se la Provincia, oltre a piazzare telecamere per rilevare la velocitá dei veicoli, collocasse anche altre telecamere per individuare gli autori di questi atti barbarici, con rispetto per la memoria dei barbari, spesso impropriamente associati a questi incivili.

  • Non so se chiamare una discarica abusiva di resti di animali macellati (giusta definizione) con cimitero di resti di animali possa essere definito come romantico filantropismo o eccessivo filantropismo. Fermo restando che chiunque sia stato debba pagare se scoperto, ma dai!

Più letti della settimana

  • Cronaca

    In arrivo una perturbazione intensa, allerta arancione sul Salento

  • Cronaca

    Paziente morì dopo l'isteroscopia, ginecologa condannata a due anni

  • Incidenti stradali

    Schianto con l'auto contro un albero, tre ragazzi in codice rosso

  • Cronaca

    Spaccio, 12 chili di marijuana a San Pio: nei guai due fratelli

Torna su