Notizie da Otranto

i "sapori di puglia" conquistano otranto

Si è chiusa con molti apprezzamenti la tre giorni di rassegna enogastronomica tenuta presso la terrazza della Torre Matta. Organizzata dal consorzio "Puglia Doc" per promuovere l'agroalimentare

Infopoint Puglia Doc
Si è chiusa con una cospicua dose di apprezzamenti la tre giorni di rassegna enogastronomica "Sapori di Puglia", che, nella suggestiva collocazione della terrazza della Torre Matta di Otranto, ha registrato un numero considerevole di visite. Organizzata dal consorzio "Puglia Doc", con il patrocinio del Comune di Otranto, l'iniziativa ha previsto una dettagliata esposizione con relativa degustazione di prodotti tipici di dieci aziende del comparto agro-alimentare pugliese. Presentata in una conferenza stampa del 7 settembre scorso, all'interno della sala triangolare del Castello Aragonese di Otranto, la manifestazione è stata creata per porre in evidenza come la promozione del settore agro alimentare significhi necessariamente la promozione del territorio. Raffaele De Santis, presidente del consorzio "Puglia Doc", ha dichiarato: "Doc è una parola pesante perché indica qualità. Il nostro Consorzio raggruppa, oltre alle strutture ricettive pugliesi, anche le aziende vinicole e dei prodotti tipici. Il turista non viene in Puglia solo per il mare. Noi promuoviamo il sistema Puglia, proprio perché siamo convinti che tutti insieme possiamo fare arrivare più turisti nella nostra regione, e soprattutto turisti di qualità".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli organizzatori hanno voluto ringraziare tutti i partner della manifestazione, dall'Istituto di cultura mediterranea della Provincia di Lecce all'assessorato alle Risorse agroalimentari, agricoltura e alimentazione della Regione Puglia, dalla Banca popolare pugliese alla Banca Intesa-San Paolo, da Salentoweb a Quarta Caffè, fino a Compagnia Mediterranea. Luigi Pisanò, presidente dell'Istituto di cultura mediterranea della Provincia di Lecce, commenta soddisfatto: "Esprimo la mia gioia per questa vera e propria semantica del bene culturale e dell'enogastronomia. I prodotti presentati nella rassegna hanno fatto la storia del Mediterraneo, dalla Battaglia di Lepanto alle Guerre Puniche". Gli fa eco Loris Coppola della Camera di commercio di Lecce che ha infine dichiarato: "Il settore enogastronomico è forse il settore più importante. Settembre è il mese migliore per conoscere la nostra regione che è ricca di bontà da gustare. Prendiamo i turisti per la gola e facciamoli venire nel Salento. Ci auguriamo che il prossimo anno, oltre alle dieci aziende che hanno aderito all'iniziativa, ve ne siano di nuove".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

  • Il giorno più pesante: 152 nuovi casi accertati, un quarto nel Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento