Notizie da Otranto

Maxi operazione di soccorso in mare. Ma si tratta di un'esercitazione

L'Ufficio marittimo di Otranto ha concluso un'esercitazione nella baia di Orte. Gli uomini della guardia costiera hanno riprodotto il crash di un velivolo, per poi soccorrere i traumatizzati. Oltre cento i volontari impiegati

Un momento della simulazione

OTRANTO - Un notevole dispiegamento di persone, un centinaio in tutto, e non solo. Interi gruppi di protezione civile e di volontari del Comune di Lecce e paesi limitrofi, oltre ad alcune realtà extraregionali. Un maxi intervento d'urgenza, eseguito nelle acque di Otranto mediante acquascooter, barella spinale e il successivo imbarco, prima della corsa sul gommone B12 , per raggiungere i mezzi del 118, parcheggiati a riva.b-28-7

Fortunatamente, però, altro non era che una simulazione di "soccorso aeromarittimo", coordinata dall'Ufficio circondariale marittimo idruntino. L'esercitazione è prevista dal Codice della navigazione , che rende obbligatorio alla guardia costiera  il soccorso per aerei ed elicotteri precipitati in mare.

a-145-11

Così, puntuali, alle 17,30 di sabato, i militari hanno ricreato un crash aereo di un velivolo leggero, nella baia di Orte, per dare poi seguito alle operazioni di salvataggio, incentrate sul tema del trasporto di traumatizzati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

Torna su
LeccePrima è in caricamento