Notizie da Otranto

Picchia datore col bastone e lo insegue: ma esce fuori strada e resta ferito

Un 44enne di Otranto denunciato per lesioni personali: si è presentato a casa della vittima

L'auto sotto sequestro.

OTRANTO – Si presenta a casa del proprio datore  di lavoro con un bastone in legno e lo colpisce ripetutamente: denunciato un 44enne idruntino. È accaduto in mattinata quando l’uomo, A.M., ha raggiunto l’abitazione della vittima a seguito di un litigio avuto poco prima.

Il malcapitato si è dileguato a bordo della sua Citroen, ma è stato inseguito dal 44enne lungo la provinciale che collega Otranto a Martano. Quest’ultimo ha peraltro anche tentato di bloccare il veicolo, per poi uscire fuori strada e finire contro un muretto di recinzione. È stato soccorso dagli operatori del 118, allertati dal suo stesso datore, per poi essere ricoverato presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, a seguito delle lesioni riportate. Intanto, anche “l’inseguito” si è recato in ospedale, a Scorrano, per farsi medicare le ferite provocate dal bastone.FOTO MAGLIE 2-2

La vettura uscita fuori strada, intanto, è stata posta sotto sequestro dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie.  Lo stesso bastone, della lunghezza di un metro e mezzo, è finito nelle mani dei militari. Il 44enne, al termine dei rilievi e delle formalità di rito, è stato denunciato per lesioni personali.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • o mi sono perso qualcosa o l'articolo è stato modificato. Scusate, ma da cosa di deduce che il lavoratore violento fosse sottopagato ed il datore di lavoro uno sfruttatore? l'unica cosa certa è che il muretto di cui si parla… è un muretto a forma di albero, anzi di due visto che ce n'è un altro stroncato

  • Succede quando si lavorano 10 ore per 30 euro o quando non si pagano I lavoratori

  • E adesso toccherà ai Magistrati dipanare questa pirandelliana matassa.

  • Provate ad andare voi avanti a pagare tutte le tasse e i dipendenti al 100% e vediamo cosa siete capaci di fare in questo mercato dove ci sono settori veramente inflazionati, oggi o si capisce il datore di lavoro( per carità ci sono i casi di sfruttamento!) oppure non si va avanti, spesso l’azienda è portata a chiudere!! Questa è l’Italia purtroppo!!

    • Provi a fermarsi e pensare quanta evasione esiste!. Se tutti pagassero le tasse evidentemente la pressione fiscale sarebbe molto ridotta. No c'è niente da capire esiste solo una cosa da capire che come vuole fare la bella vita lei, anche i lavoratori verrebbero essere pagati in maniera adeguata, E sempre la solita storia. Se lavori e guadagni spendi e l'economia gira. Purtroppo l Italia è in mano ai furbi, questo è in maniera semplificata

    • Frasi come queste sono ricorrenti. Con la presunzione che dall'altra parte ci sia sempre una persona che non capisca cosa vuol dire essere datore di lavoro, imprenditore, ecc. Bene, ti parlo da persona competente nel campo dell'imprenditorialità, della contabilità e della previdenza e ti dico che se l'azienda viene gestita in modo sano, ci sono i soldi per campare e per pagare i dipendenti, il resto sono tutti luoghi comuni, chiacchiere e scuse. Se un imprenditore non ce la fa chiude, non continua a lavorare per anni ripetendo sempre la stessa storia per arricchirsi sul bisogno dei lavoratori. "Provate ad andare voi avanti"... ecco, ti parla chi va avanti tranquillamente, ora che scuse hai?

  • Ha fatto bene evidentemente non n'è poteva più di essere sfruttato a costo zero. Io sono dalla parte del LAVORATORE.....

  • Che storia comica ma soprattutto come dicono a striscia la notizia: Che figura di ..... , storica!

  • Siamo alle solite , secondo voi perche' picchiava il datore ? sfruttamento orari allungati ferie inesistenti tredicesime non sono di moda, sottopagati e a volte con molto ritardo e acconti ,non sono favole ma la dura realta' che sempre piu' spesso si sente parlare . Non conosco la storia ovvio ma posso immaginare che potrebbe essere andata proprio cosi' , realta' nel meridione d'Italia !

  • No alla violenza, ma tantissimi datori di lavoro se la cercano

Notizie di oggi

  • Sport

    Lecce a valanga sull'Ascoli: segna sette gol e si porta al terzo posto

  • Sport

    Liverani non frena l'entusiasmo: "I tifosi hanno il diritto di sognare"

  • Casarano

    Tragico schianto nei pressi della “curva della morte”: perde la vita un 36enne

  • Incidenti stradali

    Si schianta sul muro e finisce in prognosi riservata: era ubriaca

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nei pressi della “curva della morte”: perde la vita un 36enne

  • L’autopsia sulla giovane mamma: fatale una rara forma di embolia

  • Va a prendere il figlio maggiore e scopre che l'altro è chiuso nello scuolabus

  • Truffe ad Inps anche coi bonus "Renzi": indagati due professionisti

  • “Appena esco ci ritorno”. Ladro mantiene la promessa, di nuovo arrestato

  • Strada 275, colpo di sonno e finisce contro un furgone: in tre in ospedale

Torna su
LeccePrima è in caricamento