Notizie da Otranto

Uno studente finge una tentata estorsione da parte di coetanei: scoperto

È accaduto a Otranto, dove i carabinieri lo hanno denunciato. Nella vicina Bagnolo del Salento un uomo nei guai per truffa

Foto di repertorio.

OTRANTO – Un minorenne è stato accusato di simulazione di reato. Lo studente, di Otranto, è stato identificato dai carabinieri del posto. Avrebbe denunciato una fantomatica estorsione, lo scorso 15 marzo, a Maglie. Secondo la sua versione sarebbe stato minacciato da un gruppo di coetanei.

Questi ultimi, con il volto coperto secondo il racconto, gli avrebbero intimato di versare la somma di 20 euro. Ma l’indagine condotta dell’Arma ha dimostrato che la versione non era credibile, né aderente alla realtà.

A Bagnolo del Salento

Nella vicina Bagnolo del Salento, inoltre, nei guai è finito C.V., un 47enne di Chivasso di Torino. L’uomo è stato accusato di truffa. Attraverso un sito, dopo aver negoziato l’affitto di un inesistente camera con bagno nel centro di Milano, è riuscito a farsi accreditare una somma di 360 euro.  Ma è stato scoperto dai carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

Torna su
LeccePrima è in caricamento