Notizie da Otranto

Abusivismo, al setaccio le strutture ricettive: sequestro in un b&b

I carabinieri del Noe proseguono nell'attività di tutela del territorio: sigilli apposti a tre manufatti in una struttura nel territorio di Otranto

OTRANTO –Tre manufatti all’interno di una struttura ricettiva in località Facà, a Otranto, sono stati sottoposti a sequestro preventivo da parte dei carabinieri del nucleo operativo ecologico di Lecce.

I sigilli sono stati apposti a due magazzini e ad una sala ristorante dell'agriturismo Corte del Casaro, per un totale di circa 300 metri quadrati, realizzati in assenza di autorizzazione paesaggistica, necessaria trattandosi un’area sottoposta a vincolo. Non solo: per due manufatti non c’era alcun permesso di costruire, per il terzo le opere realizzate sono risultate difformi dal titolo rilasciato. Il proprietario, A.M. di 61 anni è stato denunciato all’autorità giudiziaria.

Per la seconda volta in pochi giorni, dunque, i militari guidati dal maggiore Dario Campanella sono tornati nell’Otrantino per proseguire l’attività di tutela del territorio e repressione dell'abusivismo: una settimana addietro i carabinieri erano intervenuti in località Fontanelle per esguire un altro sequestro. 

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

Torna su
LeccePrima è in caricamento